Comunicazione n.5

24 05 2013

La mattina del 6 maggio 2013, una delegazione dell’Energy Team, composta dai professori Anna Martignago, Paolo Forin e Alessandro Sartor, il tecnico Antonio De Filippo e gli studenti Francesco Bello, Yari Moro e Francesco Vettoretti, si è recata all’ ITS Einaudi per un incontro con altri team della zona e con i responsabili provinciali del progetto Green School Competition. Yari ed il prof. Sartor si sono dedicati da subito a mostrare come il team si sia mosso per poter lavorare al meglio sugli obiettivi prefissati (quali ad esempio la diffusione delle buone pratiche, l’uso di prodotti “green”, la condivisione degli spazi e naturalmente la riduzione dei consumi). Hanno inoltre sottolineato come sia stato importante per noi del Verdi effettuare alcuni interventi come quelli sulle valvole termostatiche, sui rubinetti, sulla spazzatura. Grazie inoltre ai rilevamenti dei dati dei contatori da parte della 2A ITIS, è stato possibile elaborare dei grafici che potrete vedere sul monitor in centralino.

DSC00350_blog

Da questi dati si evince che la nostra scuola, dal punto di vista del consumo termico è nettamente sotto la media dei consumi, e per questo ottimo risultato siamo stati complimentati, mentre invece c’è bisogno di un maggiore impegno da parte di tutti noi dal punto di vista elettrico. Dopo una rapida presentazione dei componenti degli altri Energy Team, abbiamo cominciato un dibattito con i responsabili della Provincia, che hanno presentato varie novità dal punto di vista della raccolta e della gestione dei dati (piattaforme informatiche) e ci hanno permesso di far loro delle domande. Alla nostra domanda “come mai non è possibile installare dei pannelli fotovoltaici nella nostra scuola per ridurre i costi del consumo elettrico?” ci è stato spiegato che il problema che sussiste non è solamente di tipo economico, ma anche di tipo logistico. Avendo la provincia circa 130 stabili, e quindi 130 tetti, potete immaginare quanto sia per loro oneroso dover far fare perizie per ogni singolo tetto, per poter stabilire quanta parte di quei 130 tetti sia effettivamente consona per poter ricavare dai pannelli fotovoltaici un rendimento conveniente. I responsabili ci hanno inoltre ricordato che la competizione terminerà con la scuola a giugno e le premiazioni si terranno a settembre. Dopo questo dibattito la riunione si è sciolta e il nostro team è tornato all’ISISS.

A cura di Francesco Vettoretti, 4B LS

Annunci

Azioni

Informazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: